Domenica, 23  Settembre 2018 04:11:49
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

La camicia, le scarpe e la bottiglia di vino

di Michael Barons - 

A volte certi oggetti ti saltano addosso, o quanto meno agli occhi, e ti parlano.
Una camicia ti fa capire, non so come, che vuole essere indossata, quella mattina.
E con quel pantalone, ovviamente.
Le scarpe, naturalmente, seguono di conseguenza.
E allora cosa pensi?
O pensi che sia il caso di pensare qualcosa?
E se pensi sia il caso, cosa?
Che sei tu ad indossare qualcosa o sei tu ad essere indossato?
Ed in questo secondo caso, come ce la caviamo?
In genere seguiamo i suggerimenti del nostro intuito e ci vestiamo come ci viene in mente.
Ma viene da noi o dagli oggetti che pensiamo di possedere?
Non è che questi abbiano una qualche autonoma essenza, che ci spinge a fare delle cose secondo il loro volere?

Leggi...

Spreco di medicine: spreco di salute

Meeting informale dei Ministri della Salute dell'UE, foto dei lavori del 22 e 23 settembre. Foto da salute.gov.itdi Fabrizio Cerami - 

Sere fa, andando in farmacia con la ricetta del mio medico, mi sono visto portare sul bancone tre scatole di medicinali dove la più piccola conteneva almeno venti pillole, tutto questo per una cura di soli sei giorni e non di tre mesi. Un vero spreco, mi è stato risposto che non c'erano confezioni più piccole e così ho comprato il 70% in più di medicinali che non userò mai, ma intanto sia io con il mio ticket che la Regione abbiamo pagato questi inutili medicinali.

Leggi...

Moda: il “valore” degli accessori

Vetrina. Foto: Giorgio Castoredi Luisanna Tuti - 

Approdata senza un soldo dall’estrema periferia della città in una grande azienda, mi sentivo sempre fuori posto e mi guardavo intorno con molta attenzione per rubare suggerimenti ed idee, soprattutto per ciò che riguardava l’abbigliamento.
Molto curato e molto “firmato” quello delle colleghe più anziane, era certo da imitare. Timida e un po’ spaurita, mi aggiravo tra uffici e corridoi, chiedendomi se mai avrei potuto essere all’altezza di quell’ambiente così elegante.

Leggi...

La famiglia all’esame del Sinodo

di Antonello Cannarozzo

Molti sono rimasti meravigliati dall'animato dibattito preparatorio, tra le alte gerarchie ecclesiastiche, in occasione del Sinodo che si sta svolgendo in questi giorni a Roma, con inizio domenica 5 ottobre fino al 19, giorno della chiusura, sulla famiglia e il nuovo rapporto che la Chiesa dovrebbe tenere verso i divorziati che vogliono rientrare nella vita sacramentale.

Leggi...

Antosia e Napoleon

di Simona Peroni - 

Dire “sei sensibile come un asino!”, oggi potrebbe esser un complimento. Infatti è accaduto che, nello zoo di Poznam (in Polonia) alcune madri ‘benpensanti’, si sono lamentate con una funzionaria del giardino zoologico poiché una coppia di asini, custoditi nello stesso recinto, si erano lasciati andare ad effusioni molto affettuose fino all’accoppiamento, davanti ai loro figli. “Non sia mai detto!” avrà di certo esclamato la zelante impiegata Lidia Dudziak, più che conservatrice. Con argomenti - dal suo punto di vista - ben motivati ha convinto il direttore a separare i poveri Antosia e Napoleon (così si chiamano i due asinelli) che sono stati immediatamente allontanati e collocati in recinti differenti. Ben presto gli animali hanno dato segni di grande sofferenza, rifiutando il cibo e restando immobili per ore.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu