Martedì, 18  Dicembre 2018 14:39:59
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Dalla Val Badia andò in Cina: e divenne santo!

di Telesio Groppa - 

"Nel prossimo futuro la Cina inonderà tutto il mondo e con essa entrerà la benedizione o la maledizione nelle famiglie di tutta la terra, a seconda che essa stessa si professi o no cristiana". Una profezia scritta da un sacerdote missionario ladino, proveniente dal Tirolo, ancora terra austriaca, alla fine dell'Ottocento, il suo nome era Giuseppe Freinademetz, canonizzato da Giovanni Paolo II il 5 ottobre del 2003, il primo santo dell'Alto Adige.
Ma come faceva questo missionario più di cento anni fa a prevedere le sorti del mondo partendo dalla Cina in un periodo in cui le potenze europee la trattavano come una pura espressione geografica?
Per capirlo bisogna tornare indietro nel tempo, all'infanzia di questo santo.

Leggi...

Venezia 71, pochi divi ma tanto cinema d’autore.

Mostra del Cinema. Lido di Veneziadi Gianluca Gioia

Al via la 71esima Mostra del Cinema di Venezia. Poche le star attese al lido e molto cinema d'autore. 56 i titoli che compongono la Selezione Ufficiale del festival, oltre alle scelte della Settimana della Critica e delle Giornate degli Autori, le due sezioni autonome. Madrina ufficiale della kermesse l'attrice italiana Luisa Ranieri.

Leggi...

Argentina. Successo dell’organista Cristiano Rizzotto

Chiesa Vergine del Carmelo. Concerto Rizzotto. Foto Prospero Saponedi Prospero Sapone

Cordoba (Argentina). Lo scorso 15 agosto alle ore 20, nella Chiesa della Vergine del Carmelo della città di Córdoba, Argentina, l’organista brasiliano Cristiano Rizzotto ci ha offerto un concerto.
L’evento, di libero ingresso, è stato organizzato dalla FAIC, Federazione delle Associazioni Italiane di Córdoba, circoscrizione consolare, con la collaborazione del suo presidente Prospero Sapone, di Rosalina di Carlo, Eduardo Fragherazzi,

Leggi...

Armida fantasy di Ronconi a Pesaro

Carmen Romeu e i Pupi. Foto Studio Amati Bacciardidi Massimo Predieri -

Siamo all’Adriatic Arena, nome e posto improbabili, da qui l’Adriatico non si vede neanche, e la “o” mancante vuole forse essere un ammiccamento anglofono, non si capisce bene a cosa. Eppure qui, nel palazzetto dello sport e sala multifunzionale che emerge nella periferia est di Pesaro, circondato da grandi snodi stradali e da brutti centri commerciali, va in scena la magia musicale del Rossini Opera Festival, per gli addetti il ROF.
Ci si arriva guidando su grandi stradoni a doppia corsia, intramezzati dalle immancabili rotonde, accompagnati da un traffico disciplinato e ordinato, che sembra essere in Germania. Infatti non mancano i tedeschi, da sempre amanti delle vacanze estive sulle sconfinate spiagge bionde della riviera adriatica, ma anche i frequentatori più numerosi del festival rossiniano, dopo gli italiani, tanto che gli annunci in sala sono anche in tedesco.

Leggi...

Successo dello Shakespeare di giovani per giovani

Guglielmo Poggi nel ruolo di Benvolio Credito foto: Silvano Toti Globe Theatre a Villa Borghese.di Massimo Predieri -

23 anni è l’età dell’interprete più giovane del Romeo e Giulietta messo in scena al Globe Theatre di Roma da Gigi Proietti. A 11 anni dalla sua costruzione, il teatro in legno immerso nel verde di Villa Borghese a Roma continua a riscuotere con le sua stagioni di teatro d’arte shakespeariano un grande successo presso un pubblico eterogeneo, ma soprattutto popolare e giovanile.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu