Mercoledì, 24  Gennaio 2018 07:31:58
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Lisbona tra Manuelino e Pombalino

Pt_Lis_Torre_Belem_004-600Lisbona. La seconda ed ultima tappa del tour comincia partendo da Porto, via ferrovia, ed arrivando a Lisbona Oriente in poco più di 3 ore. Ma, alla stazione di Lisbona Oriente, con dispiacere, a causa del tempo limitato decidiamo di non scendere e di perderci la sua architettura avveniristica, frutto del recupero di un vecchio quartiere degradato in occasione dell’Expo del 1998, e proseguiamo fino all’ultima stazione di Lisbona, da dove con la metropolitana raggiungiamo Praça do Comercio, nel cuore della Baixa, la Città bassa, che si affaccia sulla riva destra del Tago (Tejo) e da cui si diparte la Rua Augusta, una delle strade principali del centro storico. Per raggiungere il Castelo de São Jorge, su uno dei sette colli sui quali giace Lisbona, saliamo sul mitico bondinho n° 28, che con grande sferragliare si inerpica fino al Castello, da dove godiamo il panorama a 360° della città.

Leggi...

Portogallo tra Arte e Storia

Pt_Lis_Mosteiro_Jeronimos_e-Chiesa_027-600di Giorgio Castore

Portogallo: cinque giorni intensi per scoprire piccole e grandi meraviglie. Non mi riferisco soltanto ai siti riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, il centro storico di Porto, il Mosteiro dos Jeronimos e la Torre di Belém a Lisbona, o all’intera città di Porto, proclamata capitale europea della cultura per il 2001, ma anche ad un popolo, cui talvolta ci riferiamo “con sufficienza”, perché collocato tra i fanalini di coda dell’Europa. E, naturalmente, sbagliamo perché ne trascuriamo la dignità, la capacità di affrontare gli alti e bassi della storia, senza presunzione, ma con tenacia nel perseguire gli obiettivi di crescita, non solo economica, ma anche culturale.

Leggi...

Torna Filumena

Fratelli_De_Filippo-510di Luisanna Tuti

Finalmente Luca De Filippo ha deciso di cedere i diritti della più celebre opera teatrale di Eduardo: Filumena Marturano. A portare sul palcoscenico questo personaggio, noto ed amato dai campani in particolare, ma da tutti gli italiani in genere, sarà Gloriana, cantante ed attrice partenopea, giunta al successo attraverso la dura vita della “sceneggiata napoletana”.
La prima volta che l’attrice ha recitato alcune battute della commedia era il 1995 e Gloriana era andata in ospedale a trovare l’amica ammalata, Rosalia Maggio. Alla fine della lettura la Maggio le disse: “ma che aspetti a fà Filumena?”.

Leggi...

Gioacchino facette a legge e Gioacchino fenette acciso.

Gioacchino facette a legge e Gioacchino fenette acciso.di Michael Barons -

L'Italia é un magnifico paese e questo lo sanno tutti.
Natura splendida, clima mite e vario in ogni stagione, arte sublime in ogni sua espressione, sia antica che moderna, cucina eccellente, ospitalità sentita e cordiale, e tutto ciò  ai massimi livelli possibili.
Tutto questo dovrebbe farci felici.
Chi potrebbe sperare di più ?
Invece noi vogliamo di piú.
Vogliamo le leggi.
La legge che punisce quello che sputa per terra, la legge per quello che urla troppo, la legge per quello che dipinge la sua casa di un colore di cattivo gusto, non gradito al vicino, la legge per quello che rutta in pubblico, per quello che schiamazza nottetempo e cosí via...

Leggi...

Le Meraviglie: Nuovo successo internazionale del cinema italiano


Alice-alba-rohrwacher_Festival_Cannesdi Massimo Predieri -

Continua la felice stagione del cinema italiano sulle ribalte internazionali, questa volta con il Grand Prix della giuria del Festival di Cannes vinto dall’unico film italiano in concorso, Le meraviglie della giovane regista italiana Alice Rohrwacher, sorella dell’attrice Alba.
Il premio assegnato da una giuria in prevalenza femminile e presieduta da Jane Campion, la celebre regista neo-zelandese di Lezioni di piano, è giunto un po’ a sorpresa anche per la stessa Alice Rohrwacher, che era già rientrata in Italia, quando ha ricevuto una telefonata degli organizzatori del Festival ed è rientrata a Cannes in fretta e furia per la serata conclusiva.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu