• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

LIRA O EURO PAGA IL LAVORATORE

Euro_vs_liradi Gianluca Di Russo

Le settimane che mancano alle elezioni europee sono sempre più orientate al dibattito euro/lira, pro e contro, con una divisione netta e quasi ideologica delle tesi a supporto di una o dell’altra posizione.Nel riconoscere l'evidenza che l'economia non è una scienza esatta, che il contesto attuale di globalizzazione presenta variabili difficilmente prevedibili,

Leggi...

Cina primo Pil al Mondo

Shanghai_11_Foto_Marco_Bottiglieridi Luca Fortunati

L'International Comparison Program della Banca Mondiale, ha annunciato che il 2014 sancirà il sorpasso del Pil cinese su quello americano. Avvenimento che, se le stime venissero confermate, ha dell'incredibile, se si considera che i dati precedenti avevano previsto il sorpasso non prima del 2019, e solo 9 anni fa, ovvero nel 2005, il prodotto interno lordo della Cina si attestava al 43% di quello statunitense.

Leggi...

IL TREND NON SI ARRESTA

Banca_Italia_Firenze-Sailko-600di Matteo Ricciotti -

"Io vado in banca, stipendio fisso, così mi piazzo e non se ne parla più", così cantava alcuni decenni fa un motivetto del gruppo cabarettistico dei Gufi.
Oggi, però, non è più così.
La banca, posto sicuro per antonomasia, è anch'essa nel vortice della crisi economica, ma, soprattutto, dei cambiamenti tecnologici che hanno rivoluzionato il lavoro del mondo del credito.

Leggi...

Italia: il paese delle banconote

Bancomat_ATM_italy-Photo_Kormorandi Sergio Brizzi -

Il contante, per la mancanza di rintracciabilità, pone da sempre problemi non solo all'erario, ma anche all'ordine pubblico perché la malavita non usa certo strumenti di facile riconoscimento. Per questo motivo, oltre alla facilità del suo impiego, un po' in tutti i Paesi sviluppati si agevolano i pagamenti con la carta di credito.
In Gran Bretagna, ad esempio, fin da oggi,le carte stanno mettendo fuori gioco la cara vecchia moneta. Su ogni cinque sterline spese soltanto una viene spesa in contanti, il resto avviene tramite carte di credito e bancomat oppure direttamente online.
Solo nell'ultimo anno, acquisti in "cash" sono diminuiti del 14%.

Leggi...

SAMSUNG SBARAGLIA TUTTI

Samsung_Galaxy_S5-Autore_pestoverde-400x632di Simona Peroni -

Molti avevano già ipotizzato dieci anni fa che l’elettronica, prima o poi, sarebbe stata la dominatrice incontrastata tra i beni di consumo, persino su quelli alimentari. Ora è certezza: la Samsung, per il sesto anno consecutivo, si conferma numero uno mondiale con un fatturato di 178miliardi di dollari, con previsioni di crescita per il futuro; seconda con 156,2milardi è la Apple americana e terza finalmente arriva una casa di prodotti alimentari, la svizzera Nestlè. Seguono la Panasonic, la Procter end Gamble e la Sony.

Leggi...

Economia
IMAGESuccessioni: aperta la caccia di risorse
di Gianluca Di Russo L'imminente legge di stabilità pone il governo nella necessità di reperire almeno 1 miliardo di euro per rimanere all'interno...

Leggi...


IMAGEAutomazione: drastica minaccia per l’occupazione
di Antonello Cannarozzo Ogni settimana a Bruxelles, come nel resto del mondo, capi di stato, governatori delle banche centrali, ministri economici,...

Leggi...


IMAGEUmile Pecorino vs Nobile Parmigiano
di Sergio Brizzi -  La notizia, diciamolo subito, è molto italiana, una "guerra" tra i prodotti delle nostre eccellenze alimentari: il nobile...

Leggi...


IMAGEISLAM: è anche finanza e fondi sovrani
di Barbara Contini In Italia il flusso degli investimenti dei fondi sovrani, provenienti dai paesi arabi, è tendenzialmente in crescita e conquista...

Leggi...


IMAGEEconomia verde per uscire dalla crisi
di Fabrizio Cerami -  La crisi morde il nostro Paese da circa quattro anni, senza contare, per carità di patria, gli anni precedenti, ma per...

Leggi...


Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu