Mercoledì, 24  Gennaio 2018 07:39:22
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Brasile alle urne

A ex-senadora do Acre Marina Silva se filia ao partido do governador de Pernambuco, Eduardo Campos. Foto: José Cruz/ABr-Agência Brasildi Eduardo Fiora
traduzione di Giuliana Giannessi

San Paolo (Br) - Domenica prossima, 5 ottobre, circa 143 milioni di elettori brasiliani hanno appuntamento con le urne per la scelta, con voto diretto, del presidente della Repubblica, dei governatori degli Stati, dei membri del Congresso Nazionale (deputati e senatori) e delle assemblee statali.

Leggi...

Brasil as urnas

A ex-senadora do Acre Marina Silva se filia ao partido do governador de Pernambuco, Eduardo Campos. Foto: José Cruz/ABr-Agência BrasilDe Eduardo Fiora

São Paulo (Br) - No próximo, domingo, 5 de outubro, cerca de 143 milhões de eleitores brasileiros têm encontro marcado com as urnas escolhendo, pelo voto direto, presidente da República, governadores de Estados, membros do Congresso Nacional (deputados e senadores) e das assembleias estaduais.

Leggi...

Battisti ancora protagonista

Sette ore di tensione ma a lieto fine. Foto: Agência Brasildi Eduardo Fiora
traduzione di Giuliana Giannessi

San Paolo (Br) - Condannato dai giudici italiani e godendo piena libertà in Brasile, il terrorista Cesare Battisti torna sulle scene, sia pure indirettamente, in piena capitale brasiliana, la città di Brasilia.

Leggi...

Battisti ainda protagonista

Sete horas de tensão mas com final feliz Foto: Agência Brasilde Eduardo Fiora 

São Paulo (Br) - Condenado pela Justiça da Itália e gozando de liberdade plena no Brasil, o terrorista Cesare Battisti volta à cena, ainda que de maneira indireta em plena capital brasileira, a cidade de Brasília.

Leggi...

Un sogno: dimezzare la fame nel mondo

U.S. Secretary of State John Kerry and José Graziano da Silva participate in roundtable discussion on sustainable fisheries. Photo: USA Dep. of Statedi Rosario Vitti - 

Non so se in un mondo distratto da mille cose, sapere che ogni mattina circa 66 milioni di bambini nel mondo si recano a scuola con lo stomaco praticamente vuoto, susciti scalpore, ma il problema della fame o della sottonutrizione rimane ancora un problema gravissimo.
Ogni giorno migliaia di persone muoiono per questo flagello ben più drammatico di Ebola, dell'Aids o di altre gravi malattie infettive.
È un dramma così complesso che sembra un po' avventato l' annuncio della Fao di ridurre addirittura del 50% la fame nel mondo entro addirittura il prossimo anno.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu