Venerdì, 20  Luglio 2018 21:19:17
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Argentina, perchè no…

capitanich_conferencia_pr_10abr_img_8291-600di Gianni Grillo

BUENOS AIRES- La pausa delle vacanze pasquali s’è esaurita con il rituale rientro di migliaia di macchine assiepate in tutte le strade dalle diverse località turistiche e con i giornali zeppi di riferimenti a discorsi, omelie ed esortazioni di Papa Francesco.
Da lunedì, in agenda la ripresa del dibattito (e delle polemiche) sulla proposta di legge governativa per la revisione del diritto di sciopero o, meglio detto, per cercare di attenuarne gli eccessi.
Si tratta di una proposta che, venendo dal governo della signora Kirchner, ha il principale difetto di arrivare in ritardo, come da più parti segnalato.

Leggi...

L’Argentina linciata

AR-Baires01di Dante Ruscica

BUENOS AIRES- Uno dei vanti più in voga, sempre –storicamente, si direbbe- in Argentina è stato quello riguardante la cultura del Paese. La cultura in senso di scuola, di istruzione, ma anche di civiltà, di tradizione, di umanità, di evoluzione sociale in genere.

Leggi...

Il Papa “degli Argentini”

wiki-Puerta_de_Hierro-Author_FDV.jpgdi Dante Ruscica -

BUENOS AIRES- Certo non ci sarà il Papa esclusivo “degli argentini”. Francesco è nato in Argentina, ma è per definizione il Pontefice della Chiesa Universale di Roma, città che ebbe a salutare sin dal primo momento con il delizioso e indimenticabile “Buona Sera”, qualificandosi generosamente soltanto Vescovo di Roma…
Cose ovvie e risapute, d’accordo. Ma che per stretto dovere di cronaca bisogna ricordare in questi giorni perché proprio a Buenos Aires da più parti si sono levate (giustamente) voci ad avvertire i meno avvisati che non ci si può allucinare con una nuova idea di “Puerta de Hierro”, nel ricordo del quartiere madrileno dove abitava Perón in esilio: luogo che divenne per ben due decenni (Cinquanta-Settanta…) simbolico della politica argentina, come se si dicesse in Italia Quirinale, Palazzo Chigi, Montecitorio, Farnesina…

Leggi...

Cristina dal Papa e a Parigi

Cristina_e_Hollande-Foto_CasaRosada_190314-dsc_3729di Dante Ruscica

BUENOS AIRES - Il recente viaggio della presidente Cristina Kirchner, prima a Roma dal Papa e poi a Parigi per un incontro con il presidente Hollande, rimane al centro dell’interesse generale e dei commenti politici. Tra le considerazioni e le ipotesi maggiormente prospettate rimane quella politicamente più qualificata: dalle elezioni dell’ottobre scorso in qua –che segnarono una netta caduta dei suffragi governativi- la presidente appare impegnata in un’azione che, sia pure apparentemente improvvisata, punterebbe a concretare una svolta politica tale da dar respiro all’anno e mezzo di gestione presidenziale che rimane prima delle elezioni dell’anno venturo e del passaggio, a fine 2015, delle consegne a un nuovo governo.

Leggi...

La svolta di Cristina

Presidenta_inaugura_132_sesione_del_Congreso-Foto_Casa_Rosadadi Dante Ruscica

BUENOS AIRES- Il discorso annuale per l’inaugurazione delle sessioni ordinarie del Parlamento da parte del Capo dello Stato, Cristina Kirchner, segna importanti novità nella politica argentina. La presidente Kirchner ha parlato a braccio per quasi tre ore al composito uditorio delle Camere in sessione

Leggi...

ARGENTINA. Crisi economica e rissa politica


Conferencia_de_prensa-jefe_de_Gabinete_10-2-2014_Foto_Casa_Rosadadi Gianni Grillo

BUENOS AIRES- La crisi c’è. Ma questa, oltre che l’estate della crisi, è anche l’estate delle smentite, delle speculazioni e delle infinite polemiche.
La svalutazione –come sempre in questi casi- non basta all’opposizione. Il dollaro costava circa sei pesos, ora il governo l’ha portato a otto pesos, anche se pare che nel mercato cosiddetto “paralelo”, per non dire nero, costi circa dodici...

Leggi...

Argentina, la sagra del dollaro…

Argentina, la sagra del dollaro…di Gianni Grillo

BUENOS AIRES- Qualche volta diventerà un caso letterario, forse una canzone, forse un libro, forse un film o un musical come quello su Evita…
Il soggetto è tanto imperdibile quanto reale, storico ormai. Si tratta di quella che non si può che definire -sia pure amaramente- come "La sagra del dollaro in Argentina".
E' un appuntamento periodico, fisso, inevitabile.
A un certo punto nel divenire di questo Paese scatta come dominante tema d'affanno per tutti la questione dollaro. Cioè, viene un momento in cui in questo Paese si parla solo di dollari. E non c'è giornale, radio o Tv che eviti l'argomento.

Leggi...

Estate calda in Argentina

Estate calda in Argentinadi Dante Ruscica -

BUENOS AIRES. Una vecchia e superata tradizione voleva che in Argentina tra dicembre e marzo - nel pieno dell'estate - tutto andasse in vacanza, soprattutto la politica. Ma le cose cambiano. Quest'estate si sta rivelando, infatti, particolarmente attiva in fatto di politica. Attiva ed eccezionalmente calda in tutti i sensi, senza attendere la ripresa autunnale di marzo.
Le prime pagine dei giornali non danno tregua e reclamano spiegazioni sull'assenza della "presidente" che dura ormai da più di un mese…

Leggi...

ARGENTINA. Omaggio italiano al Papa argentino

ARGENTINA. Omaggio italiano al Papa argentinoBUENOS AIRES. Gran festa in una splendida serata italo-argentina nel teatro italiano di questa città, il “Coliseo”: unica sala teatrale al mondo di proprietà dello stato italiano, punto di riferimento e d’incontro dei connazionali nelle grandi occasioni, a cominciare dall’annuale celebrazione del 2 Giugno.
L’iniziativa d’un omaggio al “Papa argentino d’origine italiana” da parte degli italiani d’Argentina è venuta dalla collettività ed è stata curata dal Consolato generale e dal settimanale Tribuna Italiana come un “Concerto di Natale” con una accurata scelta di brani musicali. Ma non solo.

Leggi...

ARGENTINA. Disordini e morti in pieno clima natalizio

ARGENTINA. Disordini e morti in pieno clima nataliziodi Dante Ruscica

BUENOS AIRES. Le feste di fine d’anno, pur tradizionalmente celebrate e vissute con particolare adesione ed aspettativa, sono state in qualche modo oscurate ancora una volta in Argentina da una forte esplosione di malessere sociale.
Ancora una volta, perché sta diventando quasi un appuntamento inevitabile ad ogni dicembre. Esplode l’estate e qui si profilano contemporaneamente le feste di fine d’anno e le vacamze estive e di colpo, da un capo all’altro del Paese, è come se scoccasse l’ora di “fare i conti”, di tracciare rabbiosi bilanci consuntivi e preventivi in ogni settore...

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu