Mercoledì, 24  Gennaio 2018 06:17:23
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Nelle carceri è nata una nuova collaborazione italo-brasiliana

Missão italiana recebida por magistrados brasileirosNos cárceres nasce uma nova colaboração ítalo-brasileira

de Eduardo Fiora

No início de outubro, os italianos foram surpreendidos com uma mensagem do presidente da República, Giorgio Napolitano, endereçada tanto à Câmara como ao Senado. Sem meias palavras, o chefe de Estado denunciava as condições desumanas nas prisões do país. A Itália, segundo, o presidente "coloca-se numa humilhante situação internacional por conta da violação dos direitos humanos dos detentos".

Leggi...

Nelle carceri è nata una nuova collaborazione italo-brasiliana

Missione italiana ricevuta da magistrati brasilianidi Eduardo Fiora 
traduzione di Giuliana Giannessi

Ai primi di ottobre, gli italiani sono stati sorpresi da un messaggio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, rivolto sia alla Camera che al Senato. Senza mezzi termini, il capo dello Stato ha denunciato le condizioni disumane nelle carceri del paese. L’Italia, secondo il presidente "si mette in una situazione internazionale umiliante a causa della violazione dei diritti umani dei detenuti".

Leggi...

Brasile: tra realtà economica e gioco di scena mondiale

Dilma Rousseff foto agência brasilBrasil entre realidade econômica e jogo de cena mundial

de Eduardo Fiora -

Se no mês de setembro, o Brasil subiu na tribuna das Nações Unidas para condenar um suposto esquema da NSA, a agência americana de Segurança Nacional, que teria invadido a privacidade do governo Dilma Rousseff, em novembro o país volta a se dirigir à ONU, desta vez trazendo consigo a poderosa Alemanha da primeira-ministra Angela Merkel.

Leggi...

Brasile: tra realtà economica e gioco di scena mondiale

Brasile: tra realtà economica e gioco di scena mondialedi Eduardo Fiora -
traduzione di Giuliana Giannessi

Se nel mese di settembre il Brasile é salito sulla tribuna delle Nazioni Unite per condannare un presunto schema della NSA, la National Security Agency, l’agenzia americana di Sicurezza degli Stati Uniti, che avrebbe invaso la privacy del governo di Dilma Rousseff, a novembre il paese torna a dirigersi all’Onu, questa volta portando con sé il potente primo ministro della Germania Angela Merkel.
L'argomento oggetto di dibattito proposto è ancora lo spionaggio mondiale, un problema da affrontare a partire da una risoluzione approvata dai due paesi e che ha per titolo "Diritto alla Privacy nell'era digitale."

Leggi...

Regole per il cyberspazio: il Brasile vota una legge e chiama il mondo a discuterne

Regole per il cyberspazio: il Brasile vota una legge e chiama il mondo a discuterneRegras para o ciberespaço: Brasil vota lei e chama o mundo para o debate

de Eduardo Fiora

No exato momento em que uma das personalidades mais poderosas e influentes do mundo, a primeira-ministra alemã Angela Merkel, entra para a lista de políticos supostamente espionados pelos Estados Unidos, é mais do que oportuno relembrar o recente discurso da presidente do Brasil, Dilma Rousseff da Assembleia geral da ONU em setembro.

Leggi...

Regole per il cyberspazio: il Brasile vota una legge e chiama il mondo a discuterne

Regole per il cyberspazio: il Brasile vota una legge e chiama il mondo a discuterne

di Eduardo Fiora 
Traduzione di Giuliana Giannessi

Nel momento stesso in cui uno dei personaggi più potenti e influenti del mondo, il primo ministro tedesco Angela Merkel, si aggiunge alla lista di politici presumibilmente spiati dagli Stati Uniti, è più che opportuno ricordare il recente discorso del presidente del Brasile, Dilma Rousseff, all’assemblea generale delle Nazioni Unite dello scorso settembre. "Le tecnologie delle telecomunicazioni e informazioni non possono essere il nuovo campo di battaglia tra gli stati – ha affermato la Rousseff. Questo – ha proseguito - è il momento di creare le condizioni per evitare che il cyber spazio sia strumentalizzato come arma di guerra, tramite spionaggio, sabotaggio, attacchi contro i sistemi e le infrastrutture di altri paesi”.

Leggi...

Politici italiani e brasiliani al centro del Teatro dell’Assurdo.

Foto: Fabio Rodrigues Pozzebom/ABr Brasília - O governador reeleito de Pernanbuco, Eduardo Campos, fala à imprensa após encontro com a presidenta eleita, Dilma Rousseff, no CCBBPolíticos italianos e brasileiros no centro do Teatro do Absurdo

por Eduardo Fiora 

Brasil e Itália vivem a expectativa e as incertezas de um momento pré-eleitoral. No caso brasileiro, o calendário político tem data definida: eleição para presidente da República em plena primavera tropical de 2014 (5 de outubro), seguindo as normas constitucionais de um sistema presidencialista. Já na Itália, fala-se também numa futura primavera eleitoralmente quente, com a possibilidade de uma complicada volta às urnas renovando o Parlamento e definindo, assim, um novo governo para o país, cuja tradição republicana é parlamentarista.

Leggi...

Politici italiani e brasiliani nel centro del Teatro dell'Assurdo

Eduardo Campos - foto site PSBdi Eduardo Fiora  
traduzione di Giuliana Giannessi

Brasile e Italia vivono le aspettative e le incertezze di un momento pre-elettorale. Nel caso brasiliano, il calendario politico ha data definita: elezioni per il presidente della Repubblica in piena primavera tropicale 2014 (5 ottobre), seguendo le norme costituzionali di un sistema presidenziale. In Italia, si parla anche di un futuro elettorato infuocato, con la possibilità di un ritorno alle urne complicato, per rinnovare il Parlamento e definire così un nuovo governo per il Paese, la cui tradizione repubblicana è parlamentare.

Leggi...

Vendetta “ardeatina” del crimine organizzato brasiliano

Brasil crime organizado vingança foto blog sargento sandra pm spVingança "ardeatina" do crime organizado brasileiro

de Eduardo Fiora 

Como na Itália, o território brasileiro é dividido em unidades geográficas. São os Estados, equivalentes à Regiões italianas. São Paulo, o Estado mais importante e mais rico, convive com um medo permanentemente: a ação do crime organizado, em particular o do tráfico de drogas.
Para controlar inúmeros territórios em centenas de cidades tem planos ousados. Um deles, como revela uma série de reportagens do jornal o Estado de São Paulo é matar o governador Geraldo Alckmin.O outro é levar adiante uma sanguinária.

Leggi...

Vendetta "ardeatina" del crimine organizzato brasiliano

Brasil crime organizado vingança foto blog sargento sandra pm spdi Eduardo Fiora 
Traduzione di Giuliana Giannessi

Come in Italia, il territorio brasiliano è diviso in unità geografiche. Sono gli Stati, equivalenti alle regioni italiane. San Paolo, lo stato più ricco e, soprattutto il più importante, vive con una paura permanente: l'azione della criminalità organizzata, in particolare il traffico di droga.
Per controllare numerosi territori in centinaia di città esistono piani audaci. Uno di questi, come rivelato da una serie di servizi del giornale “O Estado de São Paulo” è quello di uccidere il governatore Geraldo Alckmin.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu