• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

ONU: Italia Vice Presidente nel Consiglio Diritti Umani.

ONU: Italia Vice Presidente nel Consiglio Diritti Umani.Designata dal Gruppo Occidentale, quale Vice Presidente del Consiglio Diritti Umani per il 2014, l'Italia acquisisce un riconoscimento internazionale, in coincidenza parziale col semestre di presidenza dell’UE, che giocherà a favore delle iniziative politiche volte a sostenere il concorso di tutti i Paesi UE ed una equa distribuzione degli oneri a sostegno dei diritti umani dei rifugiati in particolare.

L’incarico prestigioso riuscirà, speriamo, a far dimenticare la dichiarazione dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati António Guterres rilasciata nel 2009 a seguito del respingimento in Libia nel mare di Malta di 230 persone: «Esorto le autorità italiane e maltesi a continuare a garantire alle persone soccorse in mare e bisognose di tutela internazionale libero accesso al territorio e alle procedure di asilo».
Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite è un organo dell’ONU, con sede a Ginevra ed ha il compito di verificare le violazioni dei diritti umani compiute in tutti gli stati aderenti alle Nazioni Unite. E’ composto di 47 Stati eletti dall'Assemblea Generale a maggioranza assoluta e con voto segreto. I membri del Consiglio restano in carica per tre anni e possono essere rieletti, immediatamente e per una volta sola; occupano seggi assegnati in ragione di 13 ai Paesi africani, 13 ai Paesi asiatici, 6 ai Paesi dell’Europa orientale, 8 all’America Latina e Caraibi e 7 all’Europa occidentale e altri Stati. L’Italia, già membro del Consiglio per i diritti umani per il triennio 2007-2010, è stata nuovamente eletta per il triennio 2011-2014.
I Paesi eletti per il triennio 2014-2016 sono Francia, Gran Bretagna, Algeria, Arabia Saudita, Cina, Cuba, Namibia, Macedonia, Maldive, Marocco, Messico, Russia, Sudafrica e Vietnam.

GC

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu