• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

La vera ragione del conflitto russo – ucraino

di Luisanna Tuti -

E’ questa la battuta ironica che qualcuno ha messo in rete sul web parlando del nuovo Procuratore della Crimea, Natalya Poklonskaya.
Bionda, affascinante avvocato, ex impiegata presso l’ufficio del Procuratore Generale ucraino a Kiev, non perde occasione per fare pubblicamente interventi in aperta contestazione con la rivolta della città, contro quello che ha definito un vero golpe da parte degli attuali politici ucraini. Infatti l’avvenente neo Procuratore è rigorosamente filo-russa ed è stata scelta e voluta direttamente da Putin. Ha 33 anni e il suo sguardo magnetico ha subito conquistato il popolo di internet, persino l’imperturbabile pubblico maschile giapponese.
Il suo debutto ufficiale è avvenuto il 19 marzo, a seguito dell’uccisione di un soldato ucraino da parte dei militari russi.
La sua immagine ha ormai invaso tutti i siti e non certo per le sue doti parlamentari…
“Natalya è il lato sexy della crisi di russo-ucraina - dicono i suoi sostenitori - ed è la vera ragione per cui Putin vuole la Crimea”.
E bravo Putin, di perfetta scuola “arcoreutica!”

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu