• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

PARTENZA

di Roberto Mostarda -

Il vocabolo sul quale vogliamo soffermarci, questa settimana, è inevitabilmente legato alla conclusione, dopo due anni e mezzo, della tragica vicenda che ha coinvolto la Costa Concordia! Era il 12 gennaio del 2012, quando una serie di concause ancora in corso di accertamento provocò l’urto del transatlantico contro gli scogli prospicienti il porto dell’Isola del Giglio, il suo affondamento, coricato sul fondale scosceso dell’isola e trentadue vittime, partite per una vacanza magari sognata, agognata, desiderata e finalmente realizzatasi. Nessuno potrà mai restituire alla vita quelle 32 ignare persone impegnate a passare serenamente l’esperienza certo non comune della vita su una grande nave da crociera, vanto dell’ingegneria italiana.
Partenza, è dunque la parola sulla quale ci soffermiamo.

Leggi...

Dissidènte

di Roberto Mostarda -

La difformità di opinioni è un dato ontologicamente esistente accanto alla diversità degli esseri umani. La parola scelta questa settimana dunque non genera allarme o preoccupazione, è un dato di fatto! Quel che fa pensare invece è quel che una volta si descriveva come la riserva mentale, il retropensiero, la dietrologia in senso più ampio che sottende alle scelte e alle attività umane.
Un termine che in questi mesi e settimane che segnano il cammino del governo Renzi e del Parlamento sembra tornato di moda e che in quanto tale contagia tutti!

Leggi...

CAMBIALE

di Roberto Mostarda - 

Nell’Italia del dopoguerra, alle prese con il boom era dapprima apparsa come la panacea di tutte le difficoltà economiche legate ai bassi salari e al ridotto potere di acquisto. Poi pian piano, dopo un momento d’oro nel quale il suo uso portò gli italiani ad acquistare case, elettrodomestici, auto e ogni altro bene materiale che desse il senso del benessere, con l’arrivo della crisi e delle lotte sindacali, è andata trasformandosi rapidamente in un incubo. Ho firmato delle cambiali è apparso sempre più una manifestazione di paura e di preoccupazione per il futuro! Il rischio di perdere il lavoro e di avere le cambiali ha segnato per milioni di italiani - prima dell’arrivo dei prestiti ora in uso – una fase di grande malessere  e di crescenti difficoltà.
La parola ha eminentemente un significato economico e commerciale dal quale è difficile scorporarla, tuttavia, le espressioni firmare una cambiale, cambiale in scadenza, sono termini entrati anche nel dibattito politico, nelle promesse elettorali e nei redde rationem successivi!

Leggi...

Fronda

di Roberto Mostarda -

Il senso del termine può indicare diverse tipologie di situazioni, sia umane, sia vegetali. In questa seconda accezione si parla di fronda, come frasca; ramoscello con foglie, insieme delle foglie e dei rami di un albero o anche si dice di ornamenti superflui del parlare o dello scrivere: prosa piena di fronde. Infine in termini botanici stretti indica una foglia delle felci che porta le spore o l'alga quando prende aspetto di foglia.
Come si vede in questi significati si ricomprende anche qualcosa che ha a che fare con la vita umana, le dinamiche sociali e via dicendo.

Leggi...

Omnibus

di Roberto Mostarda - 

Ormai fa parte del lessico politico, amministrativo ed economico ma il suo significato non è molto ben visto soprattutto nella sua attuazione! Ed è a questo che ci riferiamo. Potrebbe essere assimilato o paragonato al concetto di milleproroghe, per la sua onnicomprensività insensata e spesso controproducente! Ma tant è… Sembra che il nostro sistema in attesa delle riforme annunciate, proclamate, tentate e in itinere, non possa ancora farne a meno. Beato il giorno, potremmo dire in cui ritardi, carenze, mancanze potranno essere eliminate. Intanto ce lo teniamo.

Leggi...

Rilancio

di Roberto Mostarda -

E’ un termine dai molteplici significati quello che affrontiamo questa settimana. Può riguardare la politica, l’economia, il gioco, ogni aspetto pratico, sportivo o speculativo. Una parola omnibus potremmo sottolineare.
Il suo significato è legato al verbo: consiste dunque nell’azione del rilanciare, ad esempio nel gioco del poker dove però sovente collima con l’azzardo, il rischio, l’audacia del giocatore. E’ dunque anche l’atto di chi aumenta, in una delle due fasi fondamentali del gioco, la somma puntata da uno qualsiasi dei giocatori che lo precedono. Meccanismo che si ritrova anche nelle aste di beni e servizi come nuova offerta, aumentata rispetto a quella precedente.
Il significato che più ci riguarda, però, è quello politico in senso ampio ed economico: qui si parla allora di riproposta di linee programmatiche e di iniziative accompagnata da modificazioni e miglioramenti intesi a rivalutarle e ad assicurarne il risultato.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu