• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Sine regge l’ablativo


Illustrazione_Satire_di_GiovenaleSul numero precedente
di italiani dell’11 giugno 2014 abbiamo pubblicato col titolo «Brasile: il Mondiale per il “panem sine circenses”» la corrispondenza dal Brasile di Eduardo Fiora e quasi immediatamente abbiamo l’osservazione che segue.
Per parafrasare il “panem et circenses” (Giovenale?) il diavoletto ha fatto introdurre il “sine” ma non ha segnalato che sarebbe stata corretta, se non proprio doverosa, a questo punto, l’introduzione dell’ablativo che il “sine” richiede… A mio parere, sarebbe stato quindi corretto scrivere “panem sine circensibus”, ancorché – ammetto – di minore impatto.
Cordialità, Fabrizio Cerri

In realtà, dobbiamo ammettere, che Fabrizio Cerri ha ragione e che volendo adattare al testo dell’articolo pubblicato la citazione della frase contenuta in una delle satire di Giovenale “[populus] duas tantum res anxius optat panem et circenses”, avremmo dovuto scrivere “panem sine circensi bus”.
Ci scusiamo con i lettori e con l’autore dell’articolo per l’errore e ringraziamo Fabrizio Cerri per la sua osservazione. Difficilmente potremo dimenticare che in latino sine regge l’ablativo.

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu