• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Cresce lo sfruttamento del lavoro nelle aree urbane del Brasile

traduzione di Giuliana Giannessilavoro_schiavo_3-Agencia_Brasil

I dati del governo brasiliano mostrano anche che nelle aree urbane gli operai soffrono nelle mani di imprenditori che, mossi dalla loro avidità di profitti, ignorano qualsiasi diritto umano e di lavoro. Il Ministero del Lavoro aggiorna periodicamente la cosiddetta "lista sporca" che contiene i nomi di aziende e imprenditori che mantengono i lavoratori in regime analogo a quello della schiavitù. Questa lista comprende diverse aziende di abbigliamento installate nei centri urbani.

Nella città di Carapicuíba nello stato di San Paolo, il Ministero del Lavoro ha individuato una ditta di confezioni che sfrutta due boliviane mantenute in condizioni degradanti e sottoposte a giornate esaustive sotto minacce e molestie. Un'altra società controllata manteneva nove boliviani che ricevevano R$ 1 per ogni pezzo prodotto e che dovevano pagare, con il denaro ricevuto, il costo del viaggio in Brasile.

(EF)

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu